Contenuto principale

Messaggio di avviso

Il Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD) è un documento pensato per guidare le scuole in un percorso di innovazione e digitalizzazione, come previsto nella recente riforma della Scuola (legge 107/2015 – La Buona Scuola).
Il PNSD è finalizzato a introdurre le nuove tecnologie nelle scuole, a diffondere l’idea di apprendimento permanente (life-long learning) ed estendere il concetto di scuola dal luogo fisico a spazi di apprendimento virtuali.

Le azioni previste si basano anche sulle risorse economiche fornite dai Fondi strutturali Europei (Pon Istruzione 2014-2020).

La “Scuola Digitale”, che comporta l’innovazione delle metodologie didattiche ed il miglioramento complessivo del funzionamento della scuola a livello di efficienza e di efficacia, richiede quindi per la sua realizzazione da un lato l’implementazione delle strutture hardware necessarie (rinnovamento dei laboratori informatici, completamento/miglioramento delle reti internet nei plessi scolastici, dotazione di LIM, tablet ed altri sussidi multimediali) e dall’altro un ripensamento complessivo dell’attività didattica e gestionale della scuola, capace di cogliere ed utilizzare le opportunità offerte dal “digitale”.

Il nostro Istituto proseguirà nel triennio l’ampliamento ed il potenziamento delle strutture tecnologiche necessarie, processo avviato già negli ultimi anni con il cablaggio internet dei plessi scolastici e con l’introduzione delle lavagne interattive multimediali in un sempre maggior numero di aule didattiche.

Il docente animatore digitale (figura prevista dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 16 giugno 2015, n. 435 e presente nel nostro istituto) segue il processo di digitalizzazione della scuola
- organizzando attività e laboratori per formare alunni e docenti sui temi del Piano Nazionale per la Scuola Digitale
- individuando soluzioni metodologiche e tecnologiche, come ad esempio l’uso efficace degli strumenti informatici presenti nella scuola e l’avviamento di laboratori di coding
- favorendo la diffusione nella scuola di una cultura digitale, coinvolgendo ad esempio studenti, famiglie, docenti ed in generale tutte le componenti scolastiche in workshop ed in altre occasioni di formazione condivisa, anche in collaborazione con Enti esterni
- stimolando la creatività degli studenti e creando le condizioni per una loro effettiva partecipazione, finalizzata al raggiungimento delle competenze necessarie allo sviluppo di una reale capacità di apprendimento permanente.

Nella sua attività l’animatore digitale è supportato da un’apposita commissione, espressione del Collegio dei Docenti, già attiva nel nostro istituto prima ancora dell’introduzione di questa nuova figura.